Shadow

L’idea del CSV Napoli: una “Volontariato card”!

In un’altra sezione del sito abbiamo parlato dei vantaggi che possono derivare dal praticare volontariato. In questa occasione è stato messo in mostra anche un beneficio economico, il quale può prendere forme diverse in base all’iniziativa e alla regione in cui essa si tiene.

Chiaramente, il volontariato non è un’attività che deve essere praticata con fini economici, ma è bello sapere che l’impegno dei volontari venga riconosciuto e ripagato in qualche misura. Talvolta si parla di rimborsi spese, di premi e coupon, ma altre volte ancora vengono create delle iniziative più complesse e interessanti.

È questo il caso della Volontariato Card introdotta dal CSV di Napoli al fine di valorizzare sia i privati che le imprese impegnate socialmente. Scopriamola insieme.

Cosa è la Volontariato Card?

La Volontariato Card (chiamata anche Volontario Card) è una prepagata dotata di particolari funzioni che ruotano proprio attorno al mondo dell’impegno sociale. Essa, infatti, rappresenta un accordo stretto da banche, imprese commerciali/professionisti e singoli individui, in cui ognuno contribuisce al benessere comune e ne trae un qualche tipo di vantaggio.

Per le banche significa più traffico economico, devolvendo però una percentuale del proprio guadagno al fine di ridurre l’impatto sociale e aiutando il prossimo. Per le imprese e i professionisti vuol dire offrire degli sconti e delle promozioni a chi aderisce a questa iniziativa, ottenendo allo stesso tempo pubblicità, risalto e migliorando la propria immagine nella zona.

Infine per i volontari, vuol dire spendere denaro in determinate attività commerciali, ottenendo allo stesso tempo i già citati sconti e promozioni.

Si tratta di un’iniziativa sicuramente interessante, che può fungere da precedente al fine di instaurare un tipo di economia più sostenibile socialmente, coinvolgendo in un’attività benefica ogni strato della società, dall’utente finale alla banca.